Il mensile di informazione e approfondimento che
intende riunire culturalmente il nostro Paese nel pieno rispetto
di tutte le sue tradizioni, vocazioni e ispirazioni ideologiche e politiche.
diretto da Vittorio Lussana
Area Riservata
19 Novembre 2017

Numero 31 Settembre 2017

Condividi
Numero 31 Settembre 2017

Cari amici lettori, eccoci al nostro appuntamento con la rivista sfogliabile. Come sempre, interviste e news dal mondo della cultura da leggere, commentare e condividere. La nostra copertina è dedicata alla moda che non crea solo abiti e tendenze ma è una forma d'arte che provoca una reazione emotiva e spinge a chiederci chi siamo. L’outfit che meglio ci si addice spesso nasce da un accessorio o da ‘quel non so che’ di distinzione che ci rende unici e inimitabili, come le vere icone del look. In futuro indosseremo abiti 'intelligenti', intanto possiamo cercarere quelli ecosostenibili che 'aiutano' il pianeta. Buona lettura.

Vi ricordiamo che abbiamo creato un indirizzo mail (posta@periodicoitalianomagazine.it) al quale potete indirizzare lettere, materiali e suggerimenti. 

STORIA DI COPERTINA
L’obbligo di essere belli ‘fuori’

Può essere quel vestito che ci piace tanto, ma che gli altri considerano ormai definitivamente fuori moda; il colore di capelli sbagliato; il non- tacco della ballerina che ci fa camminare come una papera (ma è proprio impensabile stare in giro tutto il giorno con i tacchi alti); il pantalone allacciato sotto la pancia dei maschietti over 50. Insomma, a tutti prima o poi capita uno scivolone nella scelta del look. Eppure, se ci atteniamo ai casi ‘risolti’ da Carla ed Enzo di ‘Ma come ti vesti?’, nessuno è senza speranza. Anzi, in un mondo dove l’apparenza vale più della sostanza, adottare il giusto outfit è obbligatorio. Quelli che riescono a ‘fregarsene’ passano per eccentrici, o malati di cattivo gusto. La società ci seleziona, cataloga, etichetta e censura sin dai primi anni di vita: grasso è brutto, occhialuto equivale a sfigato e così via.
Una continua e perpetuata violenza sulle nostre identità individuali che, accettare o morire, devono adeguarsi a una concezione dell’essere omologata. Chi riesce a sfuggire, corre tutta la vita e si arma di tutti gli strumenti su cui riesce a mantenere il controllo: lo studio, la cultura, la musica, lo stakanovismo. Naturalmente, in tutto ciò la scelta del guardaroba ha una valenza moltiplicata al quadrato: la scarpa giusta, il colore alla moda, il taglio della giacca di tendenza. A tal proposito, navigando in rete abbiamo che, secondo una fashion addict, nell’armadio dovremmo avere circa 50 capi da rivedere, selezionare ed eventualmente sostituire ogni sei mesi. Allora, la domanda ci è sorta spontanea: ‘Ma di cosa ti fai’?


LA RIVISTA SFOGLIABILE (clicca e sfoglia)

issuu31_2017.jpg

 

 SCARICA LA RIVISTA SUL TUO COMPUTER freccia3.jpg Download numero 31

 

Se ti è piaciuta la nostra rivista

richiedi la newsletter settimanale

riceverai gratuitamente le nuove pubblicazioni di Periodico italiano magazine

Salva

Salva

Salva


Periodico Italiano Magazine - Direttore responsabile Vittorio Lussana.
Registrata presso il Registro Stampa del Tribunale di Milano, n. 345, il 9.06.2010.
EDITORE: Compact edizioni divisione di Phoenix associazione culturale